Quale governance per lo sviluppo delle imprese?

Venerdì 8 marzo alle ore 16 Confcooperative Forlì-Cesena organizza un incontro dibattito sul tema “Innovazione, competizione e cooperazione: quale governance per lo sviluppo delle imprese?”.

Nell’aula Gino Mattarelli della Scuola di Economia (piazzale della Vittoria 15, Forlì) si confrontano Maurizio Gardini, presidente nazionale di Confcooperative, Luciano Balbo, fondatore e presidente di Oltre Venture, Massimo Spisni, ordinario di Finanza aziendale e Direttore DISA - sede Forlì; conduce Mario Russomanno, giornalista. In apertura, i saluti di Luca Mazzara, presidente del Campus di Forlì e i Paolo Venturi, direttore di AICCON, e l’introduzione di Federica Bandini, direttore laurea magistrale in Management dell’Economia Sociale.

L’accesso all’evento è libero e gratuito, per motivi organizzativi è necessario confermare la propria partecipazione scrivendo a forli@confcooperative.net entro giovedì 7 marzo.

Innovazione, competizione e cooperazione: quale governance per lo sviluppo delle imprese?
Il sistema imprenditoriale, economico e finanziario si sta da tempo interrogando se i modelli di sviluppo delle imprese siano compatibili con le dinamiche competitive imposte dalla globalizzazione e sulla reale sostenibilità di tali politiche. La riflessione si riferisce alla natura della missione aziendale, alla sua componente etico-sociale e ai meccanismi di creazione e distribuzione della ricchezza. Tra crescenti necessità di rafforzare l’efficienza produttiva e la competitività, si aprono nuovi e dinamici scenari di mercato, nascono esperienze originali e si delineano nuovi modelli di approccio al mercato. Con quali modalità operative e organizzative? Quali modelli di governo delle imprese e di raccolta dei capitali? Quali ricadute sulla formazione manageriale? La scuola di economia e management – sede di Forlì – che già da tempo ha tra la sua offerta corsi di Laurea e Master dedicati alla cooperazione, al venture capital e all’impact investing, vuole offrire un contributo di approfondimento su un tema di ampia rilevanza, coinvolgendo un attore di rilievo quale Confcooperative e il fondatore della prima esperienza italiana di Venture Philantropy.