Taglio del nastro per StartCoop

Pienone delle grandi occasioni mercoledì 12 ottobre per l’inaugurazione di StartCoop, il nuovo spazio CoopUp aperto da Confcooperative Forlì-Cesena negli spazi adiacenti alla sede di Cesena.

La mattinata è stata aperta dalla benedizione impartita dal vescovo di Cesena-Sarsina, monsignor Douglas Regattieri, che ha sottolineato l’importanza di aprire spazi dove i giovani possano essere aiutati a entrare nel mondo del lavoro. A fare gli onori di casa, il presidente di Confcooperative Forlì-Cesena Mauro Neri, particolarmente soddisfatto per questa iniziativa resa possibile, ha sottolineato, soprattutto dal contributo dei dipendenti dell’Associazione provinciale, disponibili a svolgere anche i lavori di tinteggiatura della sala co-working.

All’evento hanno portato il loro saluto il sindaco di Cesena, Paolo Lucchi (presenti anche il vicesindaco Carlo Battistini e l’assessore Tommaso Dionigi), la consigliera regionale Lia Montalti, il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena Bruno Piraccini e il direttore di Confcooperative Emilia-Romagna Pierlorenzo Rossi.

E’ toccato al direttore di Confcooperative Forlì-Cesena, Mirco Coriaci, spiegare la genesi di questo progetto e gli obiettivi di StartCoop, uno spazio pensato per favorire la nascita di nuove imprese cooperative e stimolare le relazioni, lo scambio e il confronto di idee.

Sono poi intervenuti Claudia Fiaschi, vicepresidente nazionale di Confcooperative e presidente di Confcooperative Toscana, tra le principali ispiratrici del progetto CoopUp, Bruno Campri di Federcasse Emilia-Romagna, il coordinatore nazionale del progetto CoopUp Matteo Bettoli e Letizia Piangerelli di Irecoop Emilia-Romagna che sta portando avanti in tutta la regione l’iniziativa del CoopUpIn, il progetto CoopUp collegato all’Open Innovation.

Particolarmente nutrita anche la rappresentanza dell’Associazione Giovani Cooperatori di Forlì-Cesena, che a partire dalle prossime settimane animerà lo spazio CoopUp con iniziative, seminari e workshop.