Contributi in conto interessi con la Nuova Sabatini

L’utilizzo del plafond “Beni strumentali – Nuova Sabatini” sta procedendo speditamente negli ultimi mesi anche grazie alle recenti semplificazioni normative introdotte: ad oggi le risorse impegnate risultano pari al 79% dello stanziamento disponibile. Sebbene la misura termini ufficialmente il prossimo 31 dicembre, è probabile che i fondi si esauriscano durante l’estate.

Si consiglia pertanto alle cooperative che intendono effettuare investimenti di prendere rapidamente in considerazione questo importante strumento, che risulta interessante in particolare per finanziamenti di piccola e media entità (mentre per importi superiori ai 200.000€ continua in generale ad essere più vantaggioso il Foncooper).

Ricordiamo che la “Nuova Sabatini” consiste in un contributo in c/interessi nella misura massima del 2,75% annuo concesso su finanziamenti della durata di 5 anni e di importo compreso tra € 20.000 ed € 2.000.000, per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti, attrezzature, hardware e software ad uso produttivo da parte di piccole e medie imprese. In sostanza, il contributo ottenibile è pari a circa € 7.700 per ogni € 100.000 di spesa ammissibile. Il contributo viene erogato in quote annuali dal Ministero dello Sviluppo Economico direttamente all’impresa.

Per accedere alla “Nuova Sabatini” occorre prestare particolare attenzione alle tempistiche ed alla modulistica richieste dalla normativa. A tal proposito il nostro Centro Servizi ha attivato uno specifico servizio nonché appositi rapporti con gli istituti di credito per ottenere il finanziamento a condizioni vantaggiose ed in tempi brevi.
Per informazioni e chiarimenti è a disposizione il Servizio Credito e Controllo di Gestione (ref. Riccardo Cappelli - tel. 0547/28842 - r.cappelli@ceseco.net).